Mettetevi comodi!

Nel corso della giornata, sono davvero numerose le occasioni nelle quali ci ritroviamo seduti su una sedia. Allora, tanto vale prendersela comoda! Ma cosa significa “comodità”?

Oggi alcuni produttori promuovono il comfort delle loro sedie senza aver condotto test ergonomici e senza fornire una prova di ciò che affermano. O, peggio ancora, vendono l’originalità, la ricercatezza o il minimalismo del loro design, senza curarsi dei possibili danni che una seduta scorretta può causare a chi la utilizza per lungo tempo.
Anche tra le normali sedie da tavolo o da soggiorno, però, esistono soluzioni in grado di coniugare l’ergonomia con l’estetica, per soddisfare tanto l’occhio quanto la colonna vertebrale.
Attenzione quindi: non esiste vero design senza una piena funzionalità.

Spesso però siete irrequieti, vi appoggiate al tavolo, poi allo schienale, senza trovare la posizione di relax.
L’ergonomia si può quindi applicare anche alle sedie dining? Certo!
Date e Invite, le sedie dining Varier dispongono di un meccanismo di oscillazione nascosto nella struttura che genera un leggero dondolio ogni volta che spostate il peso sulla sedia.
Rimanete in movimento senza accorgervene, dando sollievo alla colonna vertebrale.
L’espressione più concreta del design funzionale: sedie eleganti, leggere, facilmente adattabili a tavoli diversi grazie agli innumerevoli tessuti disponibili e in più il vantaggio di un comfort ineguagliabile.
Rischiate solo che le vostre cene durino fino a notte fonda!

2017-06-06T16:30:18+00:00